Scheletro

La sublime purezza dell’idea di me.

La massima perfezione concreta.
La sintesi di ciò che dovrei e vorrei essere.
E’ qui, posso toccarla, la sento scorrendo piano le dita sulla mia pelle.
Qui nelle braccia, qui nel torace, nel volto, nelle mie mani.
Ovunque dentro di me.
Da quando me ne sono resa conto, da quando ho capito che il mio era un cammino straziante votato al fine più puro e perfetto possibile, vivo qui, in una parte piccola di me, come in trans per non ascoltare le voci sbagliate e vane che tentano di dissuadermi, di riportarmi all’orrido, schifoso, insano mondo di cui fanno parte.
Già, vivo qui, in questa parte piccola di me, ed attendo che la Perfezione prenda possesso di tutta me stessa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *