Un sassolino nella scarpa

“Sono perfette, le prendo.”
Era dicembre e forse scambiai l’ebrezza di un giorno di compere natalizie per amore vero.
Certo, in quel momento, sotto la luce intensa della vetrina, quelle sembravano le più belle, le più perfette,
le più desiderabili tra tutte le tacco dieci che avessi mai visto.
“Le odio, dove sono le mie Reebok!?!?!?!”
E’ aprile  e più che un’opera d’arte foderata di raso neroblù, hanno tutta l’aria sadomaso di alcune torture cinesi.
P.S.: Chissà perché a capodanno non percepii alcuna sofferenza?!
P.P.S.: Vodka Lemon. Come se piovesse.

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *