Resoconto di questi singulti di primavera

C’è qualcosa di estremamente poetico in questi giorni.
C’era ieri, nella pioggia presa sul lungarno
nell’odore di primavera schiudente,
in quel sole tiepido,
in quelle parole.
polverose e  nuove.

C’è qualcosa di estremamente poetico in questi giorni.
C’era l’altro ieri, dopo pranzo
nel sapore dolceaspro delle prime fragole,
in quel volersi bene che non è mai lo stesso
che non è mai cambiato.
in quella tradizione nuova
abitudine inconsueta.

C’è qualcosa di estremamente poetico in questi giorni
C’è stato oggi, mentre pioveva insieme al sole
nelle pieghe ruvide di una carta spessa
in quelle linee curve di emozione
in una gru piegata in fretta
che pare ferma, invece, ti sta volando verso.

Un balenìo
un istante
una parola detta a terzi.
C’è qualcosa di estremamente poetico in questi giorni

Dimmi che l’hai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *