Menu

eiπ + 1 = 0

eiπ + 1 = 0

by gud, agosto 27, 2016

– Non pensi mai che non inventiamo niente? Cioè che tutte le risposte e le leggi sono già immerse nella natura delle cose del mondo e ad un certo punto le vedi e basta?
– Sì, certo, mi piace quando lasci le spalle scoperte, mi fa venire voglia di baciarle, partendo da qui, da questa intuizione di osso.
– Esatto, c’è il tuo desiderio e ci sono le mie spalle nude a prescindere e poi l’uno si accorge dell’altro…
– Ok, nel frattempo ho notato anche che hai un lobo destro bellissimo senza orecchini.
– A volte mi sento come se sapessi che esiste una regola, un riferimento, e lo percepissi senza però riuscire ad impadronirmene…
– Ti racconto una storia.
– Intanto mi spoglio.
– Immagina la tua vita, tutte le cose che ti interessano, ti riguardano, ti creano problemi.
Prendi le aspettative verso gli investimenti che fai, non quelli ponderati eh, quelli di istinto, senza ragione, che malgrado tutti i tuoi propositi rimangono sempre lì, perennemente…
– Un po’ come l’idea dei fine settimana con te?
– Un po’ come quando sono indeciso se scriverti con sentimento o dissimularmi nella passione pensando al tornaconto…
– Che stronzo.
– Insomma c’è questo, poi aggiungi i sogni, quella parte dei pensieri che sai che non sono aderenti ai fatti ma che ti vuoi concedere per il gusto di farlo. Ad esempio tu che mi dici che senza di me non vuoi vivere…
– Tipo tu che lo dici a me.
– Ritrosa stasera… tornando a noi, manca qualcosa, prendi quella sensazione che dà la misura alle situazioni, come quando strimpello quella canzone che ti piace tanto o come quando senti che ho messo il profumo che mi hai regalato o quel modo in cui sai che faccio
– Fondere il mio cuore d’oro?
– Ruffiana. Ma sì esattamente quella roba lì. E questo pizzo mi fa impazzire.
– Dai finisci la storia.
– Non è facile se mi baci in questo modo. Ok, ok, ok. Metti anche le cose banali, le somme delle giornate tiepide, il prodotto del tempo libero passato a dormire, ok?
– Ok…
– Ecco a questo punto hai il paradosso dell’esistenza, il tangibile e dimostrabile segreto della vita, la più affascinante ricetta dell’umanità, la verità più vera possibile eppure e malgrado tutto, incomprensibile.
– Trascendente.
– Irrazionale.
– Complesso.
– Completo. Di pizzo.
– Cos’è che avevi cominciato col mio lobo senza orecchino?

No Comments


Leave a Reply

Your email address will not be published Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*