Stiamo insieme ma ancora non lo sappiamo

Ti guardo da lontano con la stessa premura che adopererei standoti accanto, passando la mano leggera tra i tuoi capelli, mentre dormi, avendo cura di non svegliarti. A separarci non un lenzuolo chilometri di silenzi di segretidi mosse non annunciate tanto per non scoprirsideboli fondamenta di un castello di mattoni solidi come cirri. Amore miomi… Continua a leggere Stiamo insieme ma ancora non lo sappiamo

Credevo fosse amore, invece era un calesse.

Una volta avevo un fidanzato. All’inizio mi piaceva e basta, non so neanche bene perché.Però ridevamo tanto. Una mattina gli mandai un messaggio e non mi rispose per tutto il giorno.La sera gli telefonai e lui il messaggio, lo aveva letto la mattina.Non gli sembrava abbastanza importante, semplicemente.Un’altra sera mi disse “ti chiamo”.Ed io risposi… Continua a leggere Credevo fosse amore, invece era un calesse.

Io ho scritto la mia storia.

Fin da bambina tengo il diario.Certo da piccola, era un libretto quadrato foderato di carta fiorentina con un lucchettino dorato e due chiavine che perdevo sempre…Poi è diventato una moleskine a righe, poi uno sketchbook privatissimo e misto a stralci narrati.Però durante la mia stesura cartacea, ho mantenuto anche quella cybernetica…Ed oggi, aprendo un blog… Continua a leggere Io ho scritto la mia storia.

17/09/2008

Lo scrissi che avevo diciassette anni. Non lo posto perché sia un capolavoro di cui sia solita vantarmi. Lo posto perchè rileggendo i miei antichi elaborati, provo spesso, profondo imbarazzo. Dato dalla distanza abissale tra la me scrivente e la me leggente Ecco, rileggendo questo, mi rendo conto che una parte di me non sia… Continua a leggere 17/09/2008