More

Ricordi ancora quando la pelle era carta bianca? Poco. Già da bambino, per cogliere more, tornavo a casa rigato di spine. Mia nonna sorrideva scuotendo la testa, mi prendeva in braccio e con pazienza disinfettava le mie ferite di guerra. Quanto frizzava. Facevo gli occhi lucidi ma non piangevo, speravo che quello strazio finisse in… Continua a leggere More

4 luglio

Stavo camminando col mio amico verso piazza alberti.Mi fermo di fronte a quel negozio d’arredamento bagni per specchiarmi al lavandino e vedere se questi pantaloni mi stanno aderenti come dovrebbero, ma con discrezione, stando a telefono.Ho gli occhiali appannati ma ho troppe cose in mano per potermeli togliere e passarci il tergilenti o un lembo… Continua a leggere 4 luglio

Gratuito

Tu sei stato così immeritato per me.Al di là del bene e del male.Non aspettavo che te ed avrei pagato tutto pur di non incontrarti mai, neppure per caso.Immeritato per quanto mi hai resa felice.Immeritato per quanto mi hai fatto male dopo.Non meritavo che finissi nel modo più perfetto le mie frasi.Non meritavo di starti… Continua a leggere Gratuito

senza titolo

Ci sei tu, che hai una vocazione, una passione.Tu che ti fai in quattro per andare fino in fondo a questo bisogno che senti.Tu, che hai avuto coraggio e che sei cambiato tanto o forse solo cresciuto, e ti sorprende che ti sia piaciuto.Tu, che quando fai qualcosa che ti piace non c’è bisogno di… Continua a leggere senza titolo

La noia

Tutto mi annoia.Sì certo se metto un bell’ “io” a inizio frase è ovvio che qualcosa di interessante verrà fuori ma sono leggermente stanca di rigirare coltelli in piaghe che conosco.Vorrei un “tu” che valesse la pena del mio tempo, che lo pretendesse, che se lo prendesse non che mi desse l’impressione di un quarto… Continua a leggere La noia

Cuor d'acqua

Sotto le foglie umide d’autunno è una sorgente in un bosco di montagna la forma del mio cuore mentre ti riscopro. La doccia inaspettata di un temporale in pieno giorno a luglio si fa baci e non cerchiamo un portico che ci ripari. Il fiume, quel fiume, che taglia il bosco e la valle, che… Continua a leggere Cuor d'acqua

Otto capitoli

Capitolo uno Bisogna prendere profondamente sul serio qualunque azione si scelga di compiere, soprattutto le cazzate. Capitolo due “Ah non è stasera? La prossima settimana? Perfetto, allora niente… sì sì, sì. Ciao.” Che idiota, penso, e le luci dello specchio ancora accese.Distratta.Così distratta che persino il tempo scivola ininfluente rispetto alle cose che ho una… Continua a leggere Otto capitoli

Il leone e il pesce rosso.

Ci sono persone che sono come pesci rossi in una bolla di vetro: indifferenti. Forse siamo un po’ tutti pesci rossi.Magari una paura che si può avere è essere un pesce rosso per chi per noi è un leone. Ci sono persone che sono come leoni nella savana: li vedi nel loro universo e vuoi… Continua a leggere Il leone e il pesce rosso.

Pubblicato
Etichettato come Egli, parole

dire fare baciare lettera TestaMente

Cos’ho in mente?Mi pesa la testa.Perché è piena di disegni.I disegni pensati sono pesanti.Sono spessi come la nebbia?Sono spesso in bianco e nero.Nero come la morte?Il nero sfina. Comunque.Sono sottili come fogli?Volano come foglie se soffia il vento dentro?Esiste un paravento per quel vento lì?Saranno voluminosi come i capelli ricci sciolti sulle spalle, dopo il… Continua a leggere dire fare baciare lettera TestaMente