Appuntamento col Destino

“Stesso posto e stessa ora?” “Certamente.” Ma che vuol dire “certamente”?Razza di sgrammaticato, è uno stramaledetto avverbio che così solo non vuol dire assolutamente niente.Vago ed incerto…Falso ed abile.Al solito. “Allora a  più tardi.” Insistere è inutile.Sarà pure tanto potente ma in fin dei conti… Parlare con lui, anche solo per telefono, mi da una… Continua a leggere Appuntamento col Destino

Lungi da me l' essere bacchettona, ma cosa c'è di più bello di un sorriso pulito e dei capelli profumati?

Se sei una femmina ed in linea di massima, le tue caratteristiche fisiche rientrano nella media, a circa quattordici anni di vita, il mondo cambia d’un tratto.Le gambe si allungano e somigliano molto più a vere gambe che a stecchi con giunture.La vita si affusola e si forma lo stacco che nel pancino delle bambine… Continua a leggere Lungi da me l' essere bacchettona, ma cosa c'è di più bello di un sorriso pulito e dei capelli profumati?

17/09/2008

Lo scrissi che avevo diciassette anni. Non lo posto perché sia un capolavoro di cui sia solita vantarmi. Lo posto perchè rileggendo i miei antichi elaborati, provo spesso, profondo imbarazzo. Dato dalla distanza abissale tra la me scrivente e la me leggente Ecco, rileggendo questo, mi rendo conto che una parte di me non sia… Continua a leggere 17/09/2008

Sarah Kane, Crave (Fame)

E voglio giocare a nascondino e darti i miei vestiti e dirti che mi piacciono le tue scarpe e sedermi sugli scalini mentre fai il bagno e massaggiarti il collo e baciarti i piedi e tenerti la mano e andare a cena fuori e non farci caso se mangi dal mio piatto e incontrarti da… Continua a leggere Sarah Kane, Crave (Fame)

Pubblicato
Etichettato come Leggendo

Sola Loquor

Ore cinque e quarantaquattro. Il mio corpo è posseduto da bollori estremi; boccheggio. L’inutilità del ventilatore. La mia anima è attanagliata da un’imprecisata ansia. Del mio sonno, nessuna traccia. Ho bevuto un po’ d’acqua che non era fresca affatto ma già l’azione del bere mi ha tolta da quella fase di torpore privo di senso… Continua a leggere Sola Loquor

da "Cento sonetti d'amore"

Oggi non ho voglia di scrivere. La giornata è volta all’insegna del disegno e delle scansioni, visto che è stato riesumato uno scanner superfigo del quale mi sono loscamente appropriata. Però, visto che le sei di questa mattina mi hanno trovata sveglia e riflessiva, riporto le righe che mi hanno fatto compagnia, al solito, grazie… Continua a leggere da "Cento sonetti d'amore"

Edgar Lee Masters a proposito di George Gray…

Edgar Lee Masters a proposito di George Gray… Molte volte ho studiatola lapide che mi hanno scolpito:una barca con vele ammainate, in un porto.In realtà non rappresenta la mia destinazionema la mia vita.Perchè l’amore mi si offrì, ma mi ritrassi per non illudermi;il dolore bussò alla mia porta, e ne ebbi paura;l’ambizione mi chiamò, ma… Continua a leggere Edgar Lee Masters a proposito di George Gray…

Pubblicato
Etichettato come Leggendo