Piramidina

Hai presente i giochi di legno? Non i rompicapo, quelli per bambini, per i bambini intelligenti. Per i bambini coi genitori un po’ fricchettoni o molto radical che hanno questi figli di nome Zeno a cui invece del monopattino comprano le biciclette in abete senza pedali. Ecco, hai presente quel gioco a incastro coi parallelepipedi… Continua a leggere Piramidina

More

Ricordi ancora quando la pelle era carta bianca? Poco. GiĆ  da bambino, per cogliere more, tornavo a casa rigato di spine. Mia nonna sorrideva scuotendo la testa, mi prendeva in braccio e con pazienza disinfettava le mie ferite di guerra. Quanto frizzava. Facevo gli occhi lucidi ma non piangevo, speravo che quello strazio finisse in… Continua a leggere More

Per-me-per-te

Venti minuti ad intrecciare un’acconciatura alla greca per poi sciogliersi i capelli e finirci immersa parlandomici attraverso. Come sempre.-Non sei quel tipo di donna- le dico, e lei si accartoccia intorno alla sua spalla sinistra, arrossita tra imbarazzo e sdegno altezzoso.-Ma che ne sai tu di che razza di donna sono- in ripresa leonina si… Continua a leggere Per-me-per-te