Menu

Voglio fare la scrittrice

by gud, dicembre 15, 2011

Lui è sdraiato comodo sul letto, lei si allunga verso il comodino e sfila da un libro, un gruppetto di fogli spillati.
Lo bacia dolce
E glieli porge.

“Leggi questo, che ne pensi?”
“Che genere è?”
Lei lo bacia sul naso.
“Se lo leggi lo capisci…”

Qualche minuto dopo

“Ah ma è fantascienza…bello.”
“Sennò mica te lo davo da leggere! Mi piacciono i complimenti non le infamate!”
“Certo che sei proprio brava eh… sembra scritto da uno scrittore vero!”
“Ecco se ti avessi dato una delle mie storie d’amore mica me l’avresti detto…”
Lui le sorride, lei lo bacia.
“Aspetta devo finire di leggere, sono arrivato a quando lui le amputa il braccio…”
Lei si ritrae sorridente.
“Lo sai cosa vorrei scrivere?”
“Ehm… no”
“Un racconto fantascientifico…”
“Tipo questo che sto leggendo ora?”
“No…”
“Più truce?”
“Non proprio…”
“Con più robot?”
“Non direi…”
“Con più alieni allora?”
“No, no… più…”
“Più?”
“Com’è che si dice…”
La camicetta sbottonata di lei, scivola via…
Lui la fissa per un paio di secondi.
“Porno!”
“Eh sì eh… ma non so come renderlo realistico…”
“Penso di poterti essere d’aiuto sai…”

Lui le accarezza il viso, il collo, le spalle…
La bacia.
Il gruppo di fogli spillati cade sul pavimento.
Un po’ stropicciato.

No Comments


Leave a Reply

Your email address will not be published Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*